Anche quest’anno ci sarà l’Università itinerante di Sociologia della criminalità organizzata. Sarà la settima edizione di questa iniziativa così speciale di Unimi. Meta: Palermo-Corleone. Oggetto principale (ma non esclusivo) dello studio sul campo sarà la grande storia del movimento contadino siciliano. Dal 2 al 9 settembre quaranta studenti e ricercatori si muoveranno nella Sicilia occidentale con il Prof. Nando dalla Chiesa, ospiti a Palermo (quest’anno capitale della cultura) e a Prizzi. Incontreranno autorità istituzionali, studiosi, testimoni d’eccezione, esponenti di associazioni, visiteranno luoghi significativi, ascolteranno e vedranno quel che non si trova sui libri e nei programmi d’aula.
Il pernottamento sarà gratuito. Nel soggiorno di Prizzi (4-7 settembre) gli ospiti avranno a disposizione anche le cucine della struttura per prepararsi il cibo.
I posti previsti sono quaranta. Venticinque sono riservati agli studenti frequentanti dei corsi di quest’anno (Sociologia della criminalità organizzata, Organizzazioni criminali globali, Sociologia e metodi di educazione alla legalità), i restanti quindici sono riservati ad altri studenti e laureati/ricercatori. I criteri per l’ammissione sono i voti di esame e il numero di esperienze analoghe già fatte (si privilegerà chi ne ha fatte meno). Saranno possibili eccezioni fortemente motivate, a giudizio del docente responsabile.
Per partecipare: mandare entro il 15 luglio le proprie domande a cross@unimi.it, con breve cv e nota di motivazioni.

Responsabile scientifico: Nando dalla Chiesa

Responsabile organizzativo: Ilaria Meli

Riferimento da Palermo: Salvatore Benintende