La mafia è il potere maschilista per eccellenza. Fondato su un assoggettamento storico della donna. Ma da alcuni decenni le donne sono sempre più presenti e decisive nella lotta alla mafia, nei movimenti e nelle istituzioni. E da tempo è iniziata la loro defezione anche nei clan di appartenenza.

Nel corso della Settimana della legalità dell’Università degli Studi di Milano, e in occasione della Giornata nazionale della memoria delle vittime innocenti di mafia, il 21 marzo 2021, a partire dalle 9.30 si terrà il convegno di analisi e testimonianze “L’antimafia è donna“, promosso dal Dipartimento di Studi Internazionali, Giuridici e Storico-Politici, Cross-Osservatorio sulla Criminalità Organizzata e Libera, associazioni, nomi e numeri contro le mafie.

Per accedere al convegno online su MS Teams: 

Scarica la locandina qui